Samsung Galaxy Fit3 specifiche svelate in anteprima

Tommaso Lenci
1 Feb 2024

Samsung Galaxy Fit3 svelate le caratteristiche principali e il design della prossima smart band: ecco quello che sappiamo in anteprima.

Samsung Galaxy Fit3 specifiche e design in anteprima

Sul sito ufficiale di Samsung UAE (Emirati Arabi Uniti) è comparsa la pagina informativa (ora sparita) sulla nuova Smart band Galaxy Fit3, che di fatto ci fornisce una serie di informazioni tecniche sul dispositivo.

Si tratta di un importante aggiornamento rispetto alla Galaxy Fit2 uscita sul mercato nel 2020.

Samsung Galaxy Fit3 specifiche e design svelati: ecco le funzioni e come è fatta

Il primo miglioramento rispetto alla precedente generazione riguarda la grandezza del display.

La Fit3 infatti utilizza un pannello Amoled da 1.6 pollici di diagonale con risoluzione 256 x 402 pixel a forma rettangolare.

La scocca dell’indossabile presenta dei bordi rifiniti in allumino mentre il resto della scocca è in plastica per un peso complessivo di soli 18.5 grammi.

Il software permetterà di applicare oltre 100 quadranti predefiniti, con l’opzione di crearne uno personalizzato tramite una foto ripresa dall’applicazione galleria dello smartphone collegato alla Smart band.

L’interfaccia sarà basata su riquadri e cercherà di essere la più chiara possibile.

Lato funzionalità questa Galaxy Fit3 offrirà il monitoraggio di oltre 100 attività sportive, il monitoraggio del sonno, dello stress e della frequenza cardiaca.

Interessante notare che la smart band è anche dotata di un sensore di caduta e permette di allertare i propri contatti in caso di emergenza.

L’utente potrà gestire le notifiche in arrivo e i controlli multimediali per la musica.

C’è la possibilità di riagganciare le chiamate telefoniche e inviare risposte predefinite ai messaggi, ma attenzione questa Smart band non supporta le chiamate tramite connessione Bluetooth.

Non c’è il supporto hardware al GPS integrato, quindi per il monitoraggio delle attività all’aperto la Galaxy Fit3 dovrà fare affidamento al GPS dello smartphone collegato, e nemmeno al chipset NFC (niente pagamenti in mobilità.

Considerato che non ci sono alcuni componenti hardware interni, l’autonomia della smart band sarà abbastanza elevata: la batteria dovrebbe infatti garantire fino a 13 giorni di utilizzo normale.

La ricarica rapida è attiva, tramite caricabatteria magnetico, e permette di ricaricare l’indossabile da zero al 65% in 30 minuti.

Non sarà una smart band utilizzabile per nuotare dato che supporta solo la certificazione IP68, e sarà disponibile in tre colorazioni nero, bianco e rosa.

Ancora da conoscere dettagli come prezzo e disponibilità.

Fonte: Via

SEGUIMI SU FLIPBOARDFlipboard, su GOOGLE NEWS per le notizie, invece  Su Telegram per le Offerte e i Coupon

Lascia la tua opinione