Samsung Galaxy Note 10 e Note 10 Plus: aggiornamento patch di maggio in Italia

Tommaso Lenci
30 Apr 2020

Samsung ha rilasciato a fine aprile 2020 un nuovo aggiornamento firmware in Italia per i Galaxy Note 10 e Note 10 Plus: ecco le patch di maggio!

Galaxy Note 10 Plus si aggiorna con pach di maggio 2020

Come è già accaduto per tutti i dispositivi della gamma Galaxy S20 venduti in Italia (No brand), anche gli smartphone Galaxy Note 10 si sono aggiornati a fine aprile 2020.

Samsung Galaxy Note 10 e Note 10 Plus: arrivano in anticipo le patch di maggio 2020

Il nuovo aggiornamento ha firmware seriale N975FXXS4CTD1 per il modello Note 10 Plus e seriale N970FXXS4CTD1 per il Note 10.

I firmware in questione sono basati su sistema operativo Android 10 e mantengono l’interfaccia personalizzata One UI 2.1 (rilasciata qualche settimana fa anche in Italia).

Secondo quanto riportato dal change-log ufficiale dell’aggiornamento ha lo scopo principale di aggiornare le patch di sicurezza installando quelle rilasciate da Google per il mese di maggio 2020.

Samsung di fatto ha anticipato i tempi rispetto allo standard a cui ci aveva abituato: ottima notizia.

Sfortunatamente essendo della patch di sicurezza estremamente recenti, non ci sono ancora informazioni ufficiali sui fix applicati.

Chi possiede un Galaxy Note 10 o Note 10 Plus, può scaricare il nuovo aggiornamento firmware tramite la classica modalità OTA (over the air).

Dovete scaricare circa 160 megabyte di dati, e potete farlo utilizzando una connessione Wifi o sfruttando la banda 3G-4G del vostro smartphone Galaxy.

Se non avete ricevuto ancora la notifica automatica di aggiornamento, vi consigliamo di provare a controllare manualmente entrando in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Ricevuta la notifica prima di aggiornare è consigliabile effettuare un backup dei dati più importanti che sono stati salvati nella memoria principale del vostro Note 10, 10 Plus.

Ovviamente come di consuetudine per la massima sicurezza, evitate di iniziare la procedura di installazione del nuovo firmware se la batteria del vostro smartphone non ha una carica residua pari o superiore al 50%.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione