Samsung Galaxy S10: La versione 5G ha preso fuoco!

Silvia
2 Mag 2019

Il primo caso di autocombustione è avvenuto alle spese di un utente Sud Coreano che ha acquistato la versione più potente “5G” del Galaxy S10 di produzione di Samsung.

Galaxy S10 5G prende fuoco

E’ istintivo trovare una correlazione con il famoso “Note 7” perché anche in questo caso le fiamme sarebbero scaturite proprio dalla batteria del dispositivo, dove presenta un notevole rigonfiamento.

Galaxy S10 5G prende fuoco

Il Galaxy S10 5G è da poco commercializzato in Corea del Sud, dove sta riscuotendo un notavele successo, ma sfortunatamente ecco che arriva la prima testimonianza da parte di un cliente, chiamato dalla stampa locale signor Lee, che afferma che il suo dispositivo ha preso fuoco.

Il Galaxy S10 G5 era appoggiato sul tavolo, quando Lee è stato allertato da un forte odore di bruciato proveniente proprio dal cellulare che in pochi secondi ha preso fuoco: “Ho dovuto lasciarlo cadere a terra perché quando l’ho toccato era bollente”.

Il caso è stato segnalato a Samsung che è tempestivamente intervenuta ritirando il dispositivo per effettuare le adeguate indagini, per poi riferire al cliente e alla stampa che non si tratterebbe di un problema legato al dispositivo ma bensì legato
ad un errato utilizzo dello stesso.

Il problema è determinato da un uso inappropriato del dispositivo, è quanto afferma Samsung, alludendo anche al fatto che potrebbe essere un tentativo di richiesta di risarcimento danni facendo forza sulla disavventura trascorsa con il Galaxy Note 7, dove l’azienda si è vista costretta al ritiro di tutte le unità.

Samsung attualmente è impegnata anche nella soluzione di alcune problematiche che affliggono il Galaxy Fold, il primo dispositivo pieghevole, che hanno determinato l’annullamento della presentazione ufficiale fissata per lo scorso il 26 Aprile, in questo caso l’azienda si è assunta tutte le sue responsabilità ed ha ammesso che i problemi sono legati ad una errata linea di produzione.

Il Galaxy S10 5G che ha preso fuoco dovrebbe rimanere un caso isolato in quanto le cause non sono da attribuire al dispositivo, in caso contrario Samsung si sarebbe resa più che disponibile ad un indagine più approfondita e si sarebbe occupata del risarcimento per il suo cliente.

Fonte/ Via


Lascia la tua opinione