Samsung Galaxy S9 e S9 Plus si aggiornano ad inizio marzo 2021: le novità

Tommaso Lenci
11 Mar 2021

Samsung ha iniziato ad aggiornare con le patch di marzo 2021 i Galaxy S9 e S9 Plus in Europa: ecco i dettagli che sappiamo al momento.

Galaxy S9 aggiornamento firmware marzo 2021

La famiglia di smartphone della serie Galaxy S9 sta ricevendo in queste ore un nuovo aggiornamento da parte di Samsung.

Samsung Galaxy S9 e S9 Plus si aggiornano a metà marzo 2021: i dettagli sul nuovo firmware

Più nello specifico in Europa si sta diffondendo il nuovo firmware seriale G96xFXXSFFUB3 (la x cambia a seconda del modello) che ha lo scopo principale di scaricare le nuove patch di sicurezza.

Infatti il nuovo firmware installa le patch di sicurezza che sono state rilasciate da Google nel mese di marzo 2021, oltre ad alcuni fix rilasciati direttamente da Samsung per il propri smartphone/software.

Dal punto di vista della sicurezza, Samsung ha risolto tre falle ritenute ad alta gravita per il chipset Exynos 990 (riguarda i Galaxy S20 e Note 20), e altre falle di sicurezza di gravità più o meno elevata per un totale di 16 falle risolte, come ad esempio:

  • una falla riguardante l’esposizione impropria dei dati come perdite di schermate di notifica;
  • contenuti degli appunti non protetti condivisi tra le app in modo non responsabile.

Potete conoscere più nel dettaglio la patch di marzo 2021 rilasciata da Samsung sul suo sito ufficiale.

L’aggiornamento, basato su Android 10 e interfaccia ONE UI 2.5, potrebbe impiegare ancora alcuni giorni prima che sia disponibile al download anche in Italia.

Per questo non possiamo fare altro che suggerirvi di controllare manualmente il centro aggiornamenti del vostro Galaxy S9, S9 Plus che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Quando riceverete la notifica di aggiornamento, prima di installare il tutto vi consigliamo di:

  1. effettuare un backup dei dati più importanti salvati sul telefono;
  2. iniziare la procedura di installazione solamente se la batteria ha un autonomia residua pari o superiore al 50%.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione