Sky Q, come cambierà la nostra tv a breve

Silvia
2 Mar 2018

Arriva Sky Q, un nuovo sistema di visone dei canali Sky attravrso tre nuovi deconde pensati per tutte le esigenze.

Sta arrivando una grande rivoluzione nella TV via satellite, la praticità è la parlo d’ordine e lo scopo è quello di non perdersi neanche un piccolo fotogramma della serie tv preferita o del film in onda.

Tre sono i nuovi decoder: Sky Q Silver, Sky Q e Sky Mini e si differenziano fra loro sotto diversi aspetti: caratteristiche hardware, tipo di abbonamento e limite massimo di dispositivi connessi

Sky Q come funziona?

Prima di tutto è necessario eseguire un intervento per adeguare l’impianto; al giorno d’oggi, come sappiamo, ogni decoder Sky deve essere connesso alla parabobola, con Sky Q le cose cambiano.

Un solo decoder avrà la connessione diretta al cavo satellitare mentre i decoder secondari, collegati alle altre TV di casa, potranno ricevere il segnale via internet

Sky ha pensato anche ai dispositivi mobili, infatti il decoder è in grado di inviare il segnale via wifi per riprendere la visione attraverso uno smartphone e per questo ha dedicato anche una nuova versione di Sky Go

Perchè tre modelli di decoder?

Come anticipato l’azienda ha lanciato tre modelli differenti di Sky Q, vediamo le comparazioni:

Sky Q: offre un hard disk da 1TB, che permette quindi molte ore di registrazione ed è compatibile con il formato UltraHD-4K

Sky Q Silver: per questo modello più avanzato si è pensato di offrire ancora più spazio con ben 2TB di hard disk, sempre compatibile con il formato UltraHD-4K

Sky Q Mini: questo è il decoder secondario da installare in altre stanze dove si desidera ricevere il segnale Sky

Con questo sistema, mentre si guarderà un film, sarà possibile inerrompere la visione da un qualsiasi decoder presente in casa e di riprenderla da in altro. Allo stesso modo, da tutti i decoder di casa sarà possibile accedere e gestire tutti i contenuti presenti nell’hard disk principale.

È necessario dunque adeguare l’impianto e avere un buon sistema di cablaggio via Lan per collegare i decoder secondari che dovranno accedere a quello principale.

Per quanto riguarda l’adeguamento, bisogna fare riferimento a Sky che offre l’intervento in maniera gratuita

Lascia la tua opinione