Smartphone Realme aggiornamento ad Android 10: la road-map ufficiale

Tommaso Lenci
25 Nov 2019

Il secondo marchio di Oppo, Realme, ha annunciato la road-map ufficiale dell’aggiornamento ad Android 10 con interfaccia ColorsOS 7 per i propri smartphone.

La roadmap degli aggiornamenti Android 10 per gli smartphone Realme

Per chi non lo sapesse ancora Realme è un nuovo marchio di smartphone che di recente ha fatto capolino nel mercato europeo, e di cui molti esperti (recensori) stanno parlando molto bene.

Realme è un marchio di proprietà della famosa azienda cinese Oppo, uno dei marchi più famosi nel paese asiatico che di recente sta ampliando i propri interessi commerciali al di fuori della Cina.

Realme svela la roadmap ufficiale degli aggiornamenti Android 10 con interfaccia ColorsOS 7: gli smartphone coinvolti

Tornado agli smartphone Realme, Oppo ha rilasciato per loro una road-map completa per modello su quando otterrà la versione finale di Android 10 con interfaccia personalizzata ColorOS 7.

I primi a ricevere tale aggiornamento saranno i possessori di un Realme 3 Pro e XT: in questo caso Android 10 finale arriverà da gennaio 2020.

Il mese successivo, da febbraio 2020, saranno aggiornati alla ColorOS 7 basata su Android 10 i Realme X e 5 Pro.

Da marzo 2020 toccherà al modello Realme X2 Pro, mentre ad aprile 2020 l’aggiornamento inizierà a diffondersi sui Realme 3 e 3i.

Aspettando fino a maggio 2020 i possessori di un Realme 5 e 5S potranno procedere all’aggiornamento all’ultima versione del software, mentre a giugno 2020 stessa sorte toccherà ai Realme 2 Pro.

A partire invece dal terzo trimestre 2020 l’aggiornamento Android 10 si diffonderà anche sui Realme C2.

Non tutti i modelli elencati sono venduti in Italia, ma alcuni di loro sono recentemente arrivati sul mercato italiano grazie ad Amazon.

Da quanto sappiamo la nuova ColorOS 7 basata sul sistema operativo Android 10 apporta queste principali novità:

  • interfaccia grafica più fluida
  • miglioramenti nella gestione della memoria ram;
  • una migliore esperienza video e di Vblogging;
  • una nuova modalità scura a livello di sistema;
  • la possibilità di personalizzare elementi dell’interfaccia come le icone, la forma delle cartelle, le dimensioni dei caratteri.

E’ probabile inoltre che l’azienda cinese rilasci delle beta pubbliche per far si che i propri clienti possano testare le novità in anteprima, per individuare eventuali bug da sistemare prima del rilascio finale del software.

Lascia la tua opinione