Snapdragon 888 svelato: importanti miglioramenti GPU, Hardware Ai e modem 5G

Tommaso Lenci
1 Dic 2020

Qualcomm ha svelato le prime informazioni sul suo nuovo chipset Snapdragon 888 che di fatto prenderà il posto dell’875 e sarà il successore dello Snapdragon 865.

Snapdragon 888 svelato le prime specifiche

Il nuovo chipset top di gamma del 2021 di Qualcomm non si chiamerà Snapdragon 875 ma bensì Snapdragon 888.

L’azienda l’ha ufficializzato durante una conferenza stampa a porte chiuse dedicata ad alcuni dei suoi maggiori partner commerciali (Asus, Black Shark, Lenovo, LG, Meizu, Motorola, Nubia, Realme, OnePlus, Oppo, Sharp, Sony, vivo, Xiaomi e ZTE).

Snapdragon 888 svelato: le prime informazioni preliminari rilasciate da Qualcomm

Si tratta al momento di informazioni preliminari, ma quest’ultime ci fanno già capire che il nuovo Snapdragon 888 sarà piuttosto rivoluzionario in termini di prestazioni generali.

Qualcomm ha sviluppato questo chipset con una GPU Adreno che punta a raggiungere i 144 fps stabili sui giochi in mobilità, e grazie ai driver aggiornabili le prestazioni possono essere ottimizzate con l’arrivo di nuovi titoli.

Si tratterebbe secondo l’azienda: “dell’aggiornamento più significativo nelle prestazioni della GPU Adreno Qualcomm“.

Adesso lo Spectra ISP risulta essere più veloce del 35% rispetto alla generazione precedente, quindi può catturare immagini a 2,7 gigapixels al secondo (circa 120 foto con una risoluzione di 12 MP).

Questo sarà un vantaggio per la fotografia computazionale, così come per l’hardware di apprendimento automatico.

Lato CPU il processore Hexagon è stato completamente riprogettato e ora offre 26 TOPS (Tera “trillion” Operations Per Second), un passo in avanti notevole rispetto allo Snapdragon 865 che si ferma a 15 TOPS.

Il chipset adesso implementa il nuovo modem 5G di terza generazione Snapdragon X60, che offre il supporto alla sub-6 e mmWave 5G per “tutte le principali bande del mondo”.

Per la connettività locale (Bluetooth e Wifi) il nuovo Snapdragon 888 supporta il Wifi 6E (funziona con la nuova banda 6GHz) e il Bluetooth 5.2.

Secondo quanto affermato dal CEO di Xiaomi Lei Jun: “ il nostro nuovo smartphone di punta Mi11 sarà uno dei primi dispositivi con Snapdragon 888“.

Ovviamente vista la lista dei produttori a livello mondiali, lo Xiaomi MI 11 non sarà l’unico a implementare questo nuovo chipset top di gamma nel 2021.

Fonte: Notizia ufficiale

Lascia la tua opinione