Sony Xperia XZ2 Premium l’aggiornamento ad Android Pie 9.0 è iniziato

Tommaso Lenci
15 Nov 2018

Arrivano le prime conferme ufficiali che il Sony Xperia XZ2 Premium sta iniziando a ricevere a livello internazionale l’aggiornamento ad Android Pie 9.0 finale.

sony xperia xz2 premium android Pie 9.0

A circa un mese dalla prima notizia di un modello di Sony Xperia XZ2 Premium testato con Android Pie 9.0 (dal database di Geekbench), oggi abbiamo l’ufficialità che l’aggiornamento ha iniziato la sua diffusione a livello internazionale.

Sony Xperia XZ2 Premium disponibile l’aggiornamento finale ad Android Pie 9.0

L’Xperia XZ2 Premium ha iniziato l’aggiornamento giusto pochi giorni dopo che Sony ha iniziato il rilascio di Pie anche sulla gamma Xperia  XZ1, e un mese dopo gli altri XZ2.

Al momento sappiamo che lo XZ2 Premium sta ricevendo il nuovo firmware seriale  52.0.A.3.84, basato appunto su Android Pie 9.0, che installa anche le patch di sicurezza rilasciate da google nel mese di novembre 2018.

Va sottolineato che come è già accaduto per gli altri Xperia XZ2 e XZ1, Sony non ha attivato la navigazione a gesti nativa di Android Pie 9.0, quindi dovrete utilizzare ancora il classico menù di navigazione.

Sulla carta comunque il Sony Xperia XZ2 Premium dovrebbe godere della nuova interfaccia per la fotocamera già vista sul Sony Xperia XZ3, dato che lo XZ2 ha una doppia fotocamera posteriore.

Se possedete quindi questo smartphone aspettatevi nelle prossime ore la notifica di aggiornamento.

Nel caso in cui non abbiate ricevuto ancora la notifica di aggiornamento, potete controllare voi stessi entrando nel menù impostazioni->info telefono aggiornamenti.

Ricevuta la notifica, essendo un aggiornamento molto importante, vi consigliamo caldamente di effettuare un backup completo di tutti i dati presenti sul vostro Sony Xperia XZ2 prima di installare il nuovo firmware.

Attenzione: iniziate la procedura di installazione tramite modalità OTA (over the air) solamente se lo smartphone dispone almeno del 50% di carica della batteria.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione