TIM eSIM ufficiale: si parte con il Motorola Razr lo smartphone pieghevole

Tommaso Lenci
17 Dic 2019

TIM è il primo operatore mobile italiano che inizia ufficialmente l’era delle eSIM in Italia e tra i primi in Europa: si parte con il Motorola Razr 2019.

TIM eSIM Motorola Razr 2019

Ne avevamo già parlato tempo fa del primo debutto delle eSim in fase di test beta (a numero limitato) da parte dell’operatore mobile Wind.

TIM fa debuttare le eSIM in Italia con la commercializzazione del Motorola Razr 2019: si parte da gennaio 2020

Oggi invece abbiamo la conferma che TIM ha lanciato ufficialmente le eSIM sul mercato italiano introducendo la commercializzazione del nuovo Motorola Razr 2019.

Per chi non lo sapesse il Motorola Rarz 2019 è uno smartphone pieghevole con form-factor e conchiglia: queste le sue principale caratteristiche hardware.

Se invece non conoscete ancora le eSIM, vi ricordiamo che quest’ultime sono dei chipset già presenti all’interno dello smartphone che sostituiscono di fatto le sim telefoniche classiche.

Grazie alle eSIM non sarete più costretti a cambiare sim telefonica quando cambiate operatore telefonico, non dovrete più effettuare il copia e incolla dei contatti da una sim nuova a una vecchia.

Infatti con le eSIM l’operatore telefonico effettuerà il backup dei vostri contatti, e sarete in grado di trasferirli quando sarà necessario su un nuovo smartphone tutto con una semplice richiesta.

Tornando al Motorola Razr 2019, lo smartphone pieghevole non è certo un dispositivo per tutte le tasche dato il suo prezzo di vendita piuttosto elevato.

TIM lo propone al prezzo di 1599 euro in un unica soluzione, o tramite una formula rateizzata consistente in 30 rate mensili da 39 euro e un contributo iniziale di 299 euro.

Le vendite inizieranno a partire da gennaio 2020.

Se volete passare alle eSIM, vi piacciono gli smartphone pieghevoli e avete un bel po’ di denaro nel portafoglio, potete chiedere a TIM di convertire la vostra sim telefonica classica in una eSIM presso un centro vendita autorizzato dal prossimo anno.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione