Tra Google e Huawei pace fatta? Torneranno i servizi mobili sugli smartphone?

Tommaso Lenci
27 Feb 2020

Google ha fatto richiesta per di licenza al governo degli USA per poter continuare a fare affari con Huawei: i servizi mobili torneranno sugli smartphone?

Google richiede licenza per lavorare con Huawei

Secondo le ultime informazioni del caso, sembra che Google abbia richiesto ufficialmente al governo degli Stati Uniti una nuova licenza per poter continuare a lavorare con l’azienda cinese Huawei.

Google richiede la licenza per tornare a lavorare con Huawei: la situazione

Sappiamo che da maggio 2019 Huawei è nella lista nera del governo americano, ovvero non può accedere o utilizzare tecnologia statunitense.

Questa black list quindi di fatto blocca Huawei che non può utilizzare ad esempio i servizi mobili di Google, almeno fino a quando il governo degli USA non glielo permetterà.

Ma le cose sembrano che stiano cambiando, considerato che di recente Microsoft ha fatto richiesta per tale licenza e adesso può lavorare con Huawei.

Se a Google sarà rilasciata la licenza, come è già accaduto con Microsoft, questo ripristinerà la normalità tra i rapporti commerciali delle due aziende.

Sulla carta quando avverrà l’accordo di licenza, tutti gli smartphone Huawei usciti dopo maggio 2019 potranno tornare ad utilizzare i servizio mobili di Google.

Stiamo ovviamente parlando si servizi come il Google Play Store, Maps, Google Foto, Youtube, Gmail per citare i più famosi in assoluto.

Al momento Huawei per tutelarsi dal ban del governo americano, ha creato un proprio servizio alternativo chiamato Huawei Mobile Services per sostituire i servizi Google.

Di fatto al momento HMS dell’azienda cinese è solo una discreta alternativa ai servizi Google, dato che non tutte le funzionalità vengono coperte al meglio.

Comunque se e quando Google otterrà la licenza di lavorare con Huawei non è ancora del tutto chiaro, quindi dovremo aspettare comunicati ufficiali in merito.

Fonte: Via (in tedesco)

Lascia la tua opinione