Un Galaxy S5 perduto e ritrovato dopo 7 mesi all’aperto ancora funzionante!

Tommaso Lenci
20 Apr 2016

Un Samsung Galaxy S5 disperso dal proprietario e ritrovato all’aperto dopo 7 mesi risulta ancora perfettamente funzionante.

Galaxy S5 sopravvissuto all'aperto

Rilasciato oltre due anni fa da Samsung, il Galaxy S5 è stato il primo smartphone top di gamma della compagnia ad essere certificato IP67, ovvero resistente all’acqua e alla sporcizia, una caratteristica da vero valore aggiunto per il dispositivo.

Infatti grazie alla certificazione IP67 il Samsung Galaxy S5 può rimanere immerso nell’acqua per circa 30 minuti ad una profondità di un metro, e difficilmente (quasi impossibile) polvere e sporcizia entreranno all’interno del dispositivo.

Un Galaxy S5 sopravvissuto all’aperto per 7 mesi: la storia

Ma questa caratteristica può rivelarsi utile se per esempio il dispositivo viene lasciato in una zona all’aperto soggetto alle intemperie del tempo per giorni o addirittura per mesi? Questa situazione è capitata ad un comune consumatore coreano, chiamato Bae Gyu-ryong, che accidentalmente ha perso il suo Galaxy S5: la storia è stata raccontata sul sito di informazioni coreano Yonhap News.

Non avendo abilitato l’Android Device Manager (quella funzione di Google che vi permette di ritrovare il dispositivo tramite GPS in caso di smarrimento) ed essendo il dispositivo settato in modalità silenziosa, il povero coreano non è più riuscito ad ritrovare il suo tanto amato S5.

A poco più di 7 mesi dalla scomparsa dello smartphone (avvenuta a settembre dello scorso anno) Bae Gyu-ryong durante il mese di aprile di quest’anno, mentre stava lavorando al suo orto, ha ritrovato magicamente il suo Galaxy S5.

Il dispositivo ovviamente era sporco e bagnato, ma dopo una bella pulitura ed un asciugatura il dispositivo collegato alla presa elettrica si è lo stesso acceso e ha funzionato correttamente, nonostante sia stato all’aperto sotto la pioggia e la neve nella stagione invernale per oltre 7 mesi.

Sicuramente la certificazione IP67 ha contribuito enormemente alla salvaguardia dello smarpthone, ma comunque non è detto che tutti i dispositivi possano lo stesso riuscire a sopravvivere come è avvenuto in questo caso: ovviamente sconsigliamo caldamente ai nostri lettori di provare una cosa del genere con il proprio smartphone, certificato o no!

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione