Utenti iPhone: attenzione al nuovo messaggio di truffa

Tommaso Lenci
23 Apr 2016

Nuovo messaggio di truffa diffuso su molti iPhone anglosassoni, un attacco hacker che potrebbe colpire pure gli utenti italiani: ecco come distinguerlo

iPhone allerta truffa

Allarme pericolo truffa per gli utenti possessori di un Apple iPhone, di nuova o vecchia generazione: la situazione è diventata critica nei paesi anglosassoni (Gran Bretagna, USA) e potrebbe arrivare pure nel resto d’Europa e quindi in Italia.

Si stanno infatti diffondendo alcuni messaggi sospetti che vengono inviati agli iPhone degli utenti Apple affermando che il loro Apple ID o iCloud (il servizio di archiviazione online dell’azienda di Cupertino) deve essere aggiornato, e per questo si richiede l’invio di alcune informazioni personali quali nome, indirizzo e in alcuni casi anche seriali di documenti come passaporto o carta d’identità.

Ovviamente tutte queste informazioni non servono per riattivare il vostro Apple ID o l’account iCloud ma solamente per carpire le vostre informazioni personale ed utilizzarle per attività illecite.

Sfortunatamente alcuni messaggi sembrano essere piuttosto convincenti, perché oltre al falso messaggio di richiesta di informazioni, può essere presente il vostro nome e cognome, e quindi alcuni utenti potrebbero essere presi dal panico e premere sul link che vi indirizzerà su un possibile sito malevolo.

Messaggi truffa su iPhone: ecco come reagire in queste situazioni

Ovviamente per poter evitare problematiche di qualsiasi tipo sul vostro iPhone avete due semplici soluzioni:

  1. Se il messaggio vi sembra completamente assurdo, e siete convinti che è per forza un modo per “rubarvi informazioni” evitate di cliccare su qualsiasi link;
  2. Se il messaggio vi desta qualche sospetto ma non siete del tutto sicuri, copiate e incollate il link su vostro browser e fate una ricerca del sito web, questo non significa che dovete entrarci ma solamente cercare cosa vi trova Google o un altro motore di ricerca nella pagina dei risultati sul web in modo da capire fin da subito se si tratta di un imbroglio oppure no.

Va inoltre sottolineato che nessuna azienda seria, quindi neppure in nessun caso la stessa Apple, vi invia dei messaggi direttamente sul vostro iPhone per chiedervi dati e informazioni personali così importanti, come login di account, dati anagrafici, numero di carte di credito e così via.

Gli hacker malintenzionati non sono di certo nuovi a questi tipi di truffe, molte avvengono anche su WhatsApp, dato che quest’ultima applicazione è molto utilizzata e ha un quantitativo di utenti attivi giornalmente di oltre 1 miliardo di persone.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione