WhatsApp introduce la ricerca delle immagini sul web, a che cosa serve?

Silvia
14 Mar 2019

Gli sviluppatori di WhatsApp hanno rilasciato ieri una nuova versione beta dedicata agli utenti Android che ha il compito di introdurre alcune novità, fra cui la ricerca delle immagini sul web.

Si tratta di uno strumento che al momento risulta latente ma che presto verrà integrato in tutte le versioni, scopriamo dunque a che cosa serve e come funziona.

WhatsApp e la nuova funzione di ricerca delle immagini

Come anticipato la nuova funzione non è ancora attiva sull’ultima versione beta per Android ma presto potrebbe fare il suo esordio con l’update da remoto, cioè senza ricorrere ad un ulteriore aggiornamento completo dell’applicazione.

WhatsApp ha deciso di introdurre questa nuova funzione per consentire agli utenti di verificare la veridicità di un immagine ricevuta attraverso la chat in corso.

L’applicazione sfrutta alcune APIs concesse da Ggoogle che permettono all’istante di eseguire una ricerca approfondita nel web per verificare la presenza di un immagine simile o uguale, con l’intento di prevenire il diffondersi di “fake” attraverso la piattaforma.

Visto il continuo proliferare di messaggi e immagini che rappresentano un mezzo per mettere in atto truffe digitali, questo strumento potrebbe rappresentare un’ottimo aiuto per non farsi trarre in inganno.

WhatsApp ricerca delle immagini

La nuova versione beta per Android porta la numerazione 2.19.73 ed è possibile installarla solo se si è iscritti al programma di beta tester di Google, nelle note di rilascio è presente uno screenshot che mostra dove sarà collocata la nuova opzione all’interno del menu dedicato alla chat e non solo, infatti il team di sviluppo Wabetainfo spiega che il processo è stato reso automatico, dunque alla ricezione di una nuova immagine, un pop-up chiede all’utente se desidera eseguire la scansione, selezionando l’opzione “search” viene aperto il browser predefinito che mostra i risultati trovati.


Lascia la tua opinione