WhatsApp: Nel 2019 non più disponibile per alcuni smartphone

Christian
13 Dic 2018


Direttamente dal team di sviluppo di WhatsApp sono trapelate delle novità non del tutto positive per chi possiede uno smartphone considerato “poco recente” il quale mantiene, per esigenza, un sistema operativo non aggiornato.

WhatsApp nuovo sistema di notifiche in arrivo per Android

A breve arriverà un nuovo aggiornamento per l’applicazione di messaggistica più utilizzata sul suolo italiano e non sarà più concesso (a chi possiede appunto uno smartphone di vecchia data) eseguire l’update che avrà il compito di introdurre nuove funzione e migliorare all’intera piattaforma di WhatsApp

WhatsApp: I dispositivi che non potranno eseguire il prossimo aggiornamento



Gli aggiornamenti costanti che vengono periodicamente introdotti da WhatsApp sono sempre del tutto utili ma in contrasto hanno appesantito l’intera gestione della piattaforma facendo si che possa essere supportata esclusivamente da smartphone di nuova generazione.
Dunque, qui sotto, abbiamo deciso di elencarvi quali smartphone non permetteranno più un aggiornamento dell’applicazione in questione:

Android che possiedono la versione 2.3.7 o precedenti;
iPhone che possiedono iOS 7 o precedenti;
Nokia S40;
Smartphone che possiedono Windows Phone 8.0;
BlackBerry che possiedono OS o BlackBerry 10.

Se siete in possesso di uno smartphone che non ha ricevuto più gli aggiornamenti di sistema, per verificare l’ultima versione installata, vi basterà entrare nel menu Impostazioni, in seguito su Sistema e cliccare su Informazioni dove troverete la versione del vostro Android.

Come riportato precedentemente, WhatsApp non esclude solamente alcuni dispositivi Android ritenuti obsoleti  ma anche iOS. Per poter visualizzare il sistema operativo su iOS basta entrare nel menu Impostazioni, cliccare su Generali e in seguito su Info dove verranno indicate le informazioni del sistema operativo installato.

In caso il dispositivo venga escluso dai futuri aggiornamenti di Whastapp, si potrà continuare ad utilizzare l’applicazione fino al giorno in cui potrebbe arrestarsi completamente o essere inutilizzabile in alcune funzioni basilari


Lascia la tua opinione