Xiaomi MI 10 Pro raggiunge la vetta di DxOMark a febbraio 2020

Tommaso Lenci
16 Feb 2020

Lo Xiaomi Mi 10 Pro è considerato a febbraio 2020 il miglior camera-phone per DxOMark superando tutta la concorrenza attuale: ecco i dettagli.

DxOMark Xiaomi MI 10 Pro top

Nel panorama multimediale degli smartphone negli ultimi 2 anni ci sono stati importanti miglioramenti qualitativi, sopratutto con l’utilizzo di più sensori fotografici, la registrazione video in 4K senza compromessi, gli scatti con la modalità notturna.

Adesso i nuovi smartphone puntano ad utilizzare sensori fotografici con tanti megapixel, e le nuove fotocamere da 108MP hanno iniziato a far parlare di se.

Lo Xiaomi Mi 10 Pro scala la vetta della classifica DxOMark con un nuovo punteggio massimo

Oggi lo Xiaomi Mi 10 Pro, il nuovo top di gamma cinese (qua le caratteristiche), ha ottenuto la cima della vetta nella classifica DxOMark, il noto sito di recensioni tecniche e approfondite sulla qualità fotografica degli smartphone.

Il Mi 10 Pro è infatti riuscito ad ottenere un punteggio complessivo di 124, superando di un punto l’Huawei Mate 30 Pro 5G che era considerato il migliore fino a poco tempo fa.

Nella classifica manca ancora il nuovo Galaxy 20 Ultra che utilizza pure lui un sensore principale da 108MP, quindi per il momento il trono del Mi 10 Pro non è ancora del tutto al sicuro.

Tornado al punteggio, più nello specifico lo Xiaomi MI 10 Pro ha ottenuto un punteggio di 134 negli scatti fotografici e un punteggio di 104 nella registrazione video.

Sulla carta per DxOMark il MI 10 Pro scatta foto di qualità generale uguale al Mate 30 Pro 5G ma registra video leggermente migliori.

Quali sono i punti di forza e di debolezza del Mi 10 Pro negli scatti fotografici?

Il nuovo telefono di Xiaomi presenta questi punti forti negli scatti:

  • Buoni dettagli e una compromissione della trama / rumore ben bilanciati, soprattutto in condizioni di luce intensa;
  • Un esposizione e un bilanciamento del bianco accurati e stabili;
  • Ha buoni dettagli con zoom a medio e lungo raggio;
  • La stima della profondità è accurata e sono buoni i dettagli in modalità bokeh;
  • Ha buoni dettagli in condizioni di luce intensa quando si scatta con la fotocamera ultra-angolare.

Nessuno è perfetto e questi sono i difetti riscontrati negli scatti fotografici:

  • I volti sono occasionalmente sfocati;
  • I Colori occasionalmente sono leggermente opachi, in particolare le tonalità rosse;
  • C’è un disturbo della luminanza fine che è visibile nelle aree d’ombra dell’inquadratura;
  • Frequente il Ghosting in immagini ultra-wide HDR e in modalità notturna.

Quali sono i punti di forza e di debolezza del Mi 10 Pro nella registrazione video?

Lo Xiaomi Mi 10 Pro presenta queste ottime qualità durante la registrazione dei video:

  • Ha una stabilizzazione video molto efficiente;
  • L’Autofocus in condizioni di scarsa luminosità è veloce e preciso;
  • Ha buoni dettagli in condizioni di luce intensa e negli interni.

Ci sono invece queste mancanze quando si registrano filmati:

  • La gamma dinamica è leggermente limitata e può portare al ritaglio di luci o ombre;
  • C’è del rendering innaturale occasionale nelle tonalità rosse;
  • Il rumore temporale può essere abbastanza invadente in condizioni di scarsa luminosità;
  • Gli artefatti con aliasing e i bordi rumorosi sono occasionalmente evidenti in clip luminose e in condizioni di scarsa luminosità.

Potete farvi un idea completa della recensione del MI 10 Pro sul sito ufficiale DxOMark.

Lascia la tua opinione