Xiaomi MI 11 Lite 4G vs 5G: recensione autonomia batteria

Tommaso Lenci
25 Apr 2021

Montano la stessa batteria da 4250 mAh ma gli Xiaomi MI 11 Lite versione 4G e 5G pare abbiano autonomie diverse: chi vince? Ecco la recensione con vari test.

Xiaomi MI 11 Lite 4G vs Xiaomi MI 11 Lite 5G autonomia batteria

Tra i nuovi smartphone che più hanno impressionati i recensori italiani negli ultimi tempi troviamo sicuramente i dispositivi Xiaomi MI 11 Lite nella versione con connettività solo 4G e in quella 5G.

Il modello 4G e 5G si differenziano sostanzialmente dal tipo ci chipset utilizzato: quanto questo può influire sui risultati dell’autonomia della batteria?

Xiaomi Mi 11 Lite 4G vs 5G: i risultati sulla durata della batteria in vari utilizzi

I principali fattori hardware e software che possono determinare l’autonomia

Per prima cosa vi ricordo che l’autonomia di uno smartphone dipende sostanzialmente dal chipset utilizzato (quanto è potente, quanto è ottimizzato per il risparmio energetico, che tipo di architettura usa), dal display (tecnologia, grandezza e risoluzione), ovviamente dalla potenza della batteria e infine dalle ottimizzazioni software (gestione delle applicazioni in background).

Sia il MI 11 Lite 4G  che la versione Lite 5G montano un display Amoled da 6.67 pollici di diagonale con risoluzione FHD+ 2400 x 1080 pixel (402 PPI), luminosità tipica 500 nits (picco 800 nits), frequenza di aggiornamento a 90Hz, formato 20:9 e supporto HDR10.

Lo Xiaomi MI 11 Lite 4G monta il chipset Qualcomm Snapdragon 732 (processo produttivo a 8nm), un Octa-Core (2×2.3 GHz Kryo 470 Gold & 6×1.8 GHz Kryo 470 Silver) con GPU Adreno 618.

Invece il MI 11 Lite 5G utilizza un chipset Qualcomm Snapdragon 780G (processo produttivo a 5nm), un Octa-Core (1×2.4 GHz Kryo 670 & 3×2.2 GHz Kryo 670 & 4×1.90 GHz Kryo 670) con GPU Adreno 642.

Tutti e due gli smartphone montano una batteria interna da 4250 mAh con supporto alla ricarica rapida via cavo a 33W, e come software troviamo Android 11 personalizzato con la MIUI 12.

I dati che saranno esposti qua sotto sono stati forniti direttamente dal sito GSMARENA, dati catturati analizzando il comportamento del dispositivo durante le chiamate telefoniche, la navigazione sul web e la riproduzione di video.

Autonomia chiamate telefoniche

Nel primo test dedicato all’autonomia durante le chiamate telefoniche notiamo una piccola differenza percentuale tra i due dispositivi.

Infatti il Mi 11 Lite 4G permette di effettuare conversazioni telefoniche per circa 24 ore e 8 minuti, mentre la versione Mi 11 Lite 5G fa un po’ peggio fermandosi a 22 ore e 26 minuti.

E’ un risultato abbastanza marginale e possiamo dire che il consumatore medio non noterà sostanziali differenze tra i due dispositivi nell’utilizzo quotidiano.

In termini assoluti la durata della batteria in questo campo non è particolarmente elevata.

Infatti ci aspettavamo qualcosina in più considerato che stiamo sempre parlando di una batteria, non potentissima, ma sempre da 4250 mAh.

Forse Xiaomi deve ottimizzare ancora un po’ il software in questo campo per migliorare.

Ma in breve il chipset Snapdragon 732G e il suo modem 4G consumano meno rispetto allo Snapdragon 780G con il suo modem 5G nelle chiamate.

Navigazione sul web tramite Wifi: l’autonomia (settaggio auto frequenza aggiornamento su 90Hz)

In questo test della navigazione su internet tramite il browser stock (quello già presente sul telefono) la situazione si capovolge rispetto alle chiamate telefoniche.

Infatti in questo test è lo Xiaomi MI 11 Lite 5G che ottiene l’autonomia migliore con circa 11 ore e 51 minuti di web browsing.

Invece la versione 4G si ferma a circa 11 ore e 13 minuti.

Anche in questo caso le differenze sono abbastanza marginali, con percentuali intorno al 5-6% nel peggiore dei casi.

In termini relativi l’autonomia di entrambi i dispositivi è buona considerata la grandezza del display e la potenza della batteria, ma non siamo di certo a livelli di altri dispositivi in termini assoluti.

Qualche sacrificio per il design sottile (solo 6,8mm) e il peso molto basso appena 157-159 grammi si deve fare.

Va anche ricordato che i display Amoled non sono il massimo in termini di autonomia durante la navigazione web, dato che i siti utilizzano molto spesso sfondi bianchi.

Riproduzione di video in alta definizione: la durata della batteria (settaggio su auto frequenza aggiornamento a 90Hz)

Se volete riprodurre filmati, video in alta definizione la scelta tra il modello 4G e quello 5G considerato il risultato del test sembra essere evidente in questo caso.

Infatti lo Xiaomi MI 11 Lite 5G permette di riprodurre video per circa 16 ore e 58 minuti prima di dover richiedere una ricarica della batteria.

Invece la variante Mi 11 Lite 4G si ferma a 14 ore e 23 minuti di riproduzione complessiva: in questo caso la differenza d’autonomia rispetto al modello 5G è meno 17%.

Sembra che il chipset Snapdragon 780G grazie al suo processo produttivo a 5nm e forse una GPU più adeguata possa riprodurre più in scioltezza i video in alta definizione garantendo un autonomia superiore di oltre 2 ore e mezzo rispetto al più economico (e meno performante) Snapdragon 732G.

A livello di autonomia generale in termini assoluti siamo di fronte a due buoni smartphone, mentre in termini relativi considerata la potenza della batteria l’autonomia del modello 5G è piuttosto buona, mentre più che adeguata per il modello 4G.

Autonomia con utilizzo medio-basso e intenso per gli Xiaomi MI 11 Lite 5G e 4G

Considerati i testi specifici precedentemente elencati, e l’utilizzo generale (compreso lo stand-by) alla fine i due modelli hanno un autonomia generale molto simile con scarti poco importanti.

Infatti un utente con utilizzo intenso generico riuscirà tranquillamente ad arrivare a completare la giornata su entrambi gli smartphone.

Sulla carta gli utilizzatori “smanettoni” dovrebbero arrivare al massimo a un po’ meno di un giorno e mezzo d’autonomia, soprattutto se non esagerano troppo con le applicazioni pesanti.

Gli utenti normali con utilizzo medio-basso generico dovrebbero arrivare a fare molto probabilmente circa 2 giorni di autonomia piena senza troppi problemi.

Ovviamente anche in questo caso il risultato può variare in aumento o in diminuzione al seconda del tipo di utilizzo che fate.

Sostanzialmente nell’utilizzo generale la versione 5G ha un autonoma del 5-6% più elevata rispetto al modello 4G: il chipset 780G gestisce un po’ meglio la situazione.

Informazioni e dettagli sulla ricarica rapida

Tutti e due gli smartphone godono della ricarica rapida via cavo a 33W con caricabatteria da 33W già incluso nella confezione.

I tempi di ricarica sono identici: in 30 minuti si ricarica il 58% della batteria, mentre una ricarica completa da zero a cento impiega un ora e quattro minuti.

Conclusioni sull’autonomia dello Xiaomi MI 11 Lite 4G e 5G

In base ai dati possiamo affermare che tutti e due gli smartphone non sono dei battery-phone ma garantiscono un autonomia sempre adeguata per qualsiasi tipo di utente.

Se dovete decidere quale acquistare tra i due, l’autonomia generale non è un fattore di scelta che ne può determinare il migliore o il peggio dato che lo scarto è abbastanza esiguo.

Se avete un budget di spesa più alto meglio la versione 5G (più potente), se avete meno soldi da spendere puntate allora sulla variante 4G.

5 Commenti

  1. Stefano

    Posseggo un mi lite 5g e la batteria e’ penosa. Ma siete sicuri di aver testato questo smartphone?

    • Tommaso Lenci

      Ciao Stefano i dati sono presi da GSMARENA. Sono dati per uso generale e ovviamente variano a seconda del tipo di utilizzo. Che tipo di utilizzo fai dello smartphone giornalmente?

  2. Ermanno Rapanelli

    Ho l’11 lite 5G da una settimana, mi durava di più la batteria del Samsung A70 con 2 anni di vita. Una delusione !

    • Tommaso Lenci

      Probabilmente la batteria si deve ancora rodare con qualche ciclo di ricarica, perché dai test generici l’autonomia tra questi due smartphone è molto simile, ovviamente con lo stesso tipo di utilizzo!

  3. Luca

    Il mi11 ce lo dà un mese ma la batteria si scarica subito invece il vecchio di 2 anni non lo fa

Lascia la tua opinione