Xiaomi Mi 11 Pro avrà un diplay QHD+ a 120Hz: altri dettagli

Tommaso Lenci
16 Nov 2020

Nuovi rumors svelati dalla Cina sul prossimo smartphone Xiaomi Mi 11 Pro: dettagli sul possibile display a 120Hz, ricarica rapida e batteria, fotocamere.

Xiaomi Mi 11 Pro rumors

Non dovrebbero mancare ancora molti mesi prima che Xiaomi lanci sul mercato i suo nuovi smartphone top di gamma della serie MI 11.

Sul mercato dovrebbero arrivare due dispositivi: lo Xiaomi MI 11 Pro e il MI 11 normale.

Xiaomi MI 11 Pro nuovi rumors: alcuni dettagli sul display, multimedialità eccetera

Oggi dalla Cina alcune voci di corridoio avrebbero svelato alcune delle caratteristiche del modello Pro.

Secondo quanto è trapelato il dispositivo dovrebbe utilizzare un Display Amoled con risoluzione nativa QHD+ e frequenza di aggiornamento a 120Hz.

Si tratterebbe di un gran passo in avanti rispetto all’attuale Mi 10 Pro che utilizza un display Amoled FHD+ e frequenza di aggiornamento a 90Hz.

Sempre lo stesso informatore ha svelato che in alto a sinistra del display sarà posizionato il forellino dove sarà implementata la fotocamera anteriore dedicata ai selfie.

Il pannello sarà leggermente curvo, quindi non aspettatevi il così detto design a cascata già visto su alcuni smartphone come gli Huawei P40 Pro.

Lato multimedialità l’informatore afferma che non ci saranno rivoluzioni rispetto alla passata generazione ma solamente ottimizzazioni e miglioramenti.

Si prevede quindi l’utilizzo di un sensore fotografico principale da 108MP e un sensore Grandangolare da 48MP (il cambio più importante).

Per quanto riguarda il processore ci si aspetta il chipset Snapdragon 875, una batteria da 4900 mAh e una ricarica rapida via cavo che dovrebbe raggiungere i 120W.

Sarebbe interessante vedere anche la tecnologia utilizzata per la ricarica wireless, considerato che Xiaomi ha già dimostrato la nuova ricarica rapida senza fili a 80W.

Queste sono ovviamente le presunte specifiche del modello Xiaomi Mi 11 Pro, la versione standard potrebbe avere qualcosa in meno.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione