Xiaomi Mi 6X (Mi A2) si mostra su TENAA: le principali caratteristiche svelate

Tommaso Lenci
27 Mar 2018

Il sito di certificazione cinese TENAA ha mostrato le prime foto ufficiose e svelato alcune caratteristiche hardware dei prossimi Xiaomi Mi 6X (Mi A2): i dettagli.

Xiaomi MI 6X (Mi A2) rumors

Dato che Xiaomi nel corso del 2018 consoliderà la propria posizione commerciale nel nostro paese, è possibile per esempio acquistare anche il recente Xiaomi Redemi 5 Plus, vi informiamo dei più recenti dispositivi dell’azienda cinese.

Oggi è stato annunciato pure lo Xiaomi Mi Mix 2S, con ottimi punteggi nel campo multimediale secondo DxOmark, ma sul sito di certificazione cinese TENAA è spuntato pure lo Xiaomi Mi 6X.

Xiaomi Mi 6X o Mi A2: cosa sappiamo dopo la certificazione TENAA

Sulla carta questo smartphone dovrebbe essere il sostituto internazionale, progetto Android One, dell’attuale Xiaomi Mi A1 e potrebbe prendere il nome al di fuori della Cina di Mi A2.

Da quello che TENAA dice, il prossimo Xiaomi Mi 6X (A2) monterebbe un display LCD IPS da 5.99 pollici di diagonale con risoluzione FHD+ 2160 x 1980 pixel dato che è in formato 18:9.

Il telefono risulta essere piuttosto compatto con dimensioni 158.88×75.54×7.3 mm e un peso complessivo di 166 grammi.

All’interno della scocca sarebbe presente un processore funzionante alla frequenza massima di 2.2 Ghz (Forse uno Snapdragon 630), abbinato a 4/6GB di ram e 32/128GB di memoria interna espandibile.

Le immagini confermano la presenza di una doppia fotocamera posteriore, che dovrebbe essere composta da un sensore principale da 20 megapixel e da un sensore secondario da 8 megapixel (telescopio molto probabilmente).

La fotocamera anteriore dovrebbe utilizzare un sensore importante da 20 megapixel, molto adatto per selfie con tanti dettagli.

Sotto tono, rispetto al modello Mi A1, sembra essere la batteria interna che cala a 2910 mAh, rispetto ai 3350 mAh del precedente modello.

Xiaomi Mi 6X (Mi A2) dovrebbe essere disponibile sul mercato nelle colorazioni Black, rose gold, gold, white, blue, red, pink, gray, silver, e montare nativamente come sistema operativo Android Oreo 8.1.

Considerato che fa parte del progetto Android One, sarà sicuramente aggiornato ad Android P, e potrebbe arrivare piuttosto presto sul mercato: forse entro l’inizio della primavera.

Non è ancora conosciuto il prezzo di vendita e la possibile disponibilità al di fuori della Cina.

Lascia la tua opinione