Xiaomi Mi 9: i dati ufficiali sul display Amoled fornito da Samsung

Tommaso Lenci
18 Feb 2019

Nuovi dettagli ufficiali rilasciati dall’azienda cinese sullo Xiaomi Mi 9: ecco le specifiche sul display Super Amoled che viene fornito direttamente da Samsung.

Xiaomi Mi 9 Display Samsung Super Amoled

Lo Xiaomi Mi 9 sarà il prossimo smartphone top di gamma dell’azienda cinese, ed è molto vicino al suo annuncio ufficiale che avverrà in data 20 febbraio 2019.

Oggi Xiaomi ha diffuso ulteriori informazioni su un componente hardware piuttosto importante di uno smartphone: il display.

Xiaomi Mi 9: dettagli tecnici sul display Super Amoled fornito da Samsung

L’azienda ha specificato che il pannello montato dal Mi 9 è prodotto direttamente da Samsung e utilizza la tecnologia Super Amoled.

Le specifiche tecniche più dettagliate, affermano che il display Super Amoled ha una dimensione di 6.4 pollici di diagonale e una risoluzione FHD+ 2220 x 1080 pixel.

Il panello offre una luminosità massima pari a 600 nits (molto simile a quella dello Xiaomi Mi 8), un contrasto superiore ai 60000:1 (neri assoluti) una gamma NTSC 103.8%.

Si tratta di un display che utilizza una tacca a forma di goccia, che permette allo Xiaomi Mi 9 di avere un rapporto pannello-scocca più elevato rispetto al precedente Xiaomi Mi 8 (che ha una tacca decisamente più grande).

Il Mi 9 infatti ottiene un rapporto scocca-display pari a 90.7%, decisamente migliorato rispetto a quello del Mi 8 che si fermava al 83.66%.

E stata poi implementata una nuova “modalità Sunlight 2.0” che secondo Xiaomi “migliora il contrasto e ottimizza la visualizzazione dei colori” quando l’utente si trova all’aperto.

Oltre a questo il telefono avrà anche una seconda modalità software per il display chiamata “Reading mode 2.0” che aumenterebbe i livelli di temperatura del colore “da 32 a 256” con transizioni di luminosità più uniformi per la lettura.

Come già affermato in precedenti rumors, gli Xiaomi Mi 9 implementeranno lo scanner per le impronte digitali sotto il display.

Secondo quanto affermato dall’azienda cinese questi scanner sotto il display saranno il 25% più veloci a sbloccare lo smartphone rispetto alla precedente generazione (quella utilizzata sul Mi 8 Explorer e Mi 8 Pro).

Vi ricordo, con un riassunto, che i prossimi Mi 9 monteranno il chipset Snapdragon 855, avranno una tripla fotocamera posteriore (48MP primaria + 12MP teleobiettivo + 16MP grandangolare), una possibile nuova ricarica rapida.

Ma tutti questi miglioramenti potrebbero impattare sul prezzo finale di listino al lancio: sembra infatti che il Mi 9 avrà un prezzo più alto rispetto a quello del Mi 8 al suo debutto (ecco quanto).

Lascia la tua opinione