Xiaomi Mi A3 il successore del Mi A2 è ufficiale: prezzo e caratteristiche (anche in Italia)

Tommaso Lenci
17 Lug 2019

Lo smartphone Android One Xiaomi Mi A3 il successore dell’attuale Mi A2 è ufficiale in Europa (Spagna-Italia): ecco il prezzo di vendita e le caratteristiche principali. (aggiornato)

Xiaomi Mi A3 è ufficiale: prezzo e caratteristiche

Come vi avevamo segnalato qualche giorno fa, oggi 17 luglio 2019 Xiaomi Mi Spagna ha ufficializzato il successore dell’attuale Xiaomi Mi A2 e il relativo prezzo di vendita.

Xiaomi Mi A3 ufficiale in Europa (Spagna e Italia aggiornato) ecco il prezzo di vendita

Al momento queste informazioni riguardano il mercato spagnolo, ma il prezzo di vendita dovrebbe essere uguale o simile per quello italiano (quando sarà disponibile).

Aggiornamento del 24 luglio 2019: Confermiamo che il prezzo di vendita di listino del Mi A3 venduto in Italia è uguale a quello della Spagna almeno per la variante 4GB di ram e 64GB di memoria interna, che è attualmente l’unica variante disponibile.

Fine aggiornamento del 24 luglio 2019.

Partiamo dicendo fin da subito che lo Xiaomi Mi A3 non è altro che la versione internazionale con Android One della versione Xiaomi MI CC9e venduta in Cina.

Il dispositivo viene venduto al prezzo di 249 euro per la versione da 4GB di ram e 64GB di memoria interna, mentre la variante con 4GB di ram e 128GB di rom viene proposta a 279 euro.

La commercializzazione ufficiale inizierà in Spagna dal 24 luglio 2019 nelle colorazioni bianco, grigio e blu.

Quali sono le principali caratteristiche hardware dello Xiaomi Mi A3?

Se cono conoscete in dettaglio lo Xioami Mi CC9e, allora vi conviene leggere.

Display

Lo Xiaomi Mi A3 si presenta con un display Amoled da 6.1 pollici di diagonale in formato 19.5:9 e risoluzione nativa HD+ 1540 x 720 pixel.

Il pannello ha un contrasto minimo di 60000:1, una gamma colori NTSC 102,7%, un design 2.5D con protezione Gorilla Glass 5.

E’ presente una tacca a forma di goccia che contiene la fotocamera anteriore dedicata ai selfie.

Processore e memorie

Al suo interno l’azienda cinese ha deciso di implementare il chipset Snapdragon 665 che come abbiamo detto viene abbinato a 4GB di ram (Dual Channel LPDDR4x ) e fino a 128GB di memoria interna (UFS 2.1).

Fortunatamente è presente pure lo slot per MicroSD.

La multimedialità ha il suo perché.

Nella tacca a gocciola è presente una fotocamera anteriore selfie con sensore da 32 MP (apertura lenti f/2.0, grandangolo di 79, tecnologia Superpixel 4) che sfrutta l’intelligenza artificiale e registra video in FHD.

Sulla scocca posteriore troviamo la tripla fotocamera posteriore, composta da un sensore principale Sony da 48 Megapixel (apertura f/1.78), un sensore grandangolare da 8 MP (f/2.2 e 118 gradi) e un sensore da 2 MP per gli effetti di profondità.

Grazie alla camera al processore lo Xiaomi Mi A3 è capace di registrare video in formato Ultra HD 4k a 30 fps e video in slow-motion 720p a 240 fps.

Il software della camera posteriore riconosce fino a 27 scene diverse tramite l’IA.

Connettività

Non notiamo lo scanner per le impronte digitali sulla scocca posteriore, dato che quest’ultimo è posizionato sotto il display.

Nonostante ci sia la porta usb Type C, Xiaomi ha deciso di implementare il classico jack da 3.5 mm per le cuffie (notizia gradita a tanti).

A livello di connettività troviamo il Wifi 802.11a / b / g / n / ac, il Bluetooth 5.0, la porta ad infrarossi, la connettività LTE 4G Dual SIM, GPS-AGPS-GLONASS-Beidou.

Manca però il chipset NFC.

Dimensioni, batteria e sistema operativo

La scocca rifinita in vetro ha dimensioni pari a 153.5 x 71.9 x 8.5 mm e un peso complessivo di 173.8 grammi.

Al suo interno lo Xiaomi Mi A3 utilizza una batteria da 4030 mAh che supporta anche la ricarica rapida ad una velocità massima di 18W.

Sfortunatamente nella scatola di vendita viene inserito un caricabatteria che supporta al massimo i 10W: quindi serve un caricabatteria Quick Charge 3.0 opzionale.

Infine il sistema operativo: si parte con Android Pie 9.0 e dato che lo smartphone fa parte del progetto Android One, il software è praticamente quello stock.

Lascia la tua opinione