Xiaomi Mi Note 10 e Redmi Note 8 ricevono l’aggiornamento Android 11: non ancora in italia

Tommaso Lenci
22 Feb 2021

E’ iniziato il rilascio dell’aggiornamento Android 11 con interfaccia MIUI 12 per i dispositivi Xiaomi Mi Note 10, Note 10 Pro e per i Redmi Note 8: non ancora in Italia.

Xiaomi Mi Note 10 e Redmi Note 9 Android 11

Oggi tre smartphone dell’azienda cinese Xiaomi hanno iniziato a ricevere l’aggiornamento stabile e finale della versione Android 11 con interfaccia personalizzata MIUI 12.

Stiamo parlano degli Xiaomi Mi Note 10, Mi Note 10 Pro e del Redmi Note 8.

Xiaomi Mi Note 10, Note 10 Pro e Redmi Note 8 arriva l’aggiornamento ad Android 11 stabile: i dettagli (non ancora in Italia)

I Mi Note 10 e Note 10 Pro stanno ricevendo il firmware seriale/build  MIUI 12.1.3.0 RFDEUXM, tramite la classica modalità OTA (over the air), dal peso di circa 2.8GB.

Oltre al passaggio da Android 10 ad Android 11, vengono installate le patch di sicurezza rilasciate da Google nel mese di febbraio 2021.

Per quanto riguarda invece il Redmi Note 8, al momento lo smartphone sta ricevendo l’aggiornamento ad Android 11 in Cina.

Nel paese asiatico infatti è iniziata la diffusione della versione/build MIUI 12.0.1.0 RCOCNXM.

Questo dovrebbe essere l’ultimo aggiornamento del sistema operativo per il Redmi Note 8, considerato che lo smartphone ha fatto il suo debutto con Android 9.0 e quindi ha ricevuto 2 aggiornamenti principali.

Non sappiamo quando effettivamente questi dispositivi saranno aggiornati ufficialmente anche in Italia.

Molto probabilmente gli Xiaomi Mi Note 10 saranno aggiornati tra qualche giorno, data la diffusione già iniziata in Europa.

Invece per i Redmi Note 8 i tempi dovrebbero essere più lunghi, ma pensiamo che per metà marzo 2021 la versione Globale riceverà l’atteso aggiornamento ad Android 11.

Per adesso quindi non possiamo altro che consigliarvi di controllare giornalmente la presenza della notifica automatica dell’aggiornamento.

Ricevuta quest’ultima, essendo un importante aggiornamento del sistema operativo, vi consigliamo di:

  1. effettuare un backup completo dei dati più importati salvati sullo smartphone;
  2. liberare spazio nella memoria interna per almeno 3-5GB;
  3. iniziare la procedura di installazione solamente se la batteria del telefono ha un’autonomia residua pari o superiore al 50%.

In alcuni casi per ottimizzare le prestazioni dello smartphone aggiornato è consigliabile effettuare anche un reset di fabbrica.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione