Xiaomi MIUI 11: arriva l’equalizzatore e settaggio volume per MISound

Tommaso Lenci
23 Dic 2019

Un aggiornamento futuro nell’interfaccia Xiaomi MIUI 11 introdurrà sui dispositivi dell’azienda cinese un equalizzatore per l’applicazione MISound: i dettagli.

MIUI 11 MISound equalizzatore volume

A fine 2019 Xiaomi ha iniziato a diffondere la nuova interfaccia grafica MIUI 11, ma ovviamente non si è fermata ed ha continuato a migliorarla.

Xiaomi MIUI 11 novità in arrivo: l’app MISound avrà un equalizzatore e si potrà settare il volume in varie maniere

Sappiamo che l’azienda cinese sta già testando alcune nuove funzionalità per l’applicazione Camera sulla MIUI 11, nuove possibilità di calibrazione del display, un classico App Drawer e scorciatoie rapide e altre piccole novità.

Oggi vi segnaliamo che in una versione ancora in fase alpha MIUI 11 nightly (v9.12.19), quindi accessibile solo agli sviluppatori, è stata individuata una nuova funzionalità nell’app MiSound.

Sembra che Xiaomi abbia deciso di accontentare le richieste dei propri clienti introducendo nella MISound un equalizzatore per aggiustare in maniera manuale l’audio secondo le proprie esigenze.

Insieme all’equalizzatore, nella MISound è stata aggiunta un’altra funzionalità che permette di settare il Volume a seconda di tre distinte categorie.

La prima è un volume adatto alle persone con età fino a 30 anni, la seconda categoria comprende un volume adatto per persone con età tra i 30 e i 60 anni, e infine l’ultima categoria comprende gli over 60.

Dopo aver selezionato una di queste categorie, l’utente è in grado anche di modificare il volume dell’auricolare sinistro e destro.

L’utente potrà poi confrontare i nuovi settaggi con quelli originali attraverso un test audio interno all’applicazione.

Sfortunatamente non sappiamo quando queste novità saranno rilasciate ufficialmente sulla MIUI 11 Globale e finale.

Ci vorrà ancora un bel po’ di tempo prima che questo accada, considerato che il software è ancora Alpha e si tratta della versione dedicata al mercato cinese.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione