Xiaomi Pocophone F1 avrà Android Pie e Android Q con i futuri aggiornamenti

Tommaso Lenci
30 Ott 2018

Lo Xiaomi Pocophone F1 riceverà almeno due grandi aggiornamenti del sistema operativo: il primo è Android Pie 9 e il secondo sarà sicuramente Android Q.

Xiaomi Pocophone F1 dopo Android Pie riceverà anche Android Q

Se non conoscete ancora lo Xiaomi PocoPhone F1, vi ricordo che si tratta di uno smartphone Android dalle caratteristiche hardware da top di gamma ma con un prezzo di vendita di fascia medio-alta.

Il dispositivo è infatti disponibile in Italia ad un prezzo di listino di 329 euro, ma con offerte tramite Coupon si può trovare anche a molto meno.

Xiaomi PocoPhone F1: dopo Android Pie arriverà sicuramente anche Android Q

Dopo la notizia che l’azienda cinese rilascerà nel corso della settimana la versione MIUI 10 GLobale e stabile per PocoPhone F1, con tanti fix e ottimizzazioni, oggi abbiamo un altra interessante novità da condividere.

Infatti tramite un comunicato ufficiale via Twitter, Jai Mani responsabile del prodotto presso Poco, ha affermato che lo Xiaomi Pocophone F1 riceverà almeno due aggiornamenti principali del sistema operativo.

Pocophone F1 è uscito infatti sul mercato con Android Oreo 8.1 e interfaccia Miui 9.6, ma da quello che sappiamo sarà presto aggiornato ad Android Pie 9.0.

Ma dopo Android Pie 9.0, Poco afferma che il telefono riceverà anche la versione successiva ovvero il futuro Android Q che uscirà nel 2019.

Jai Mani afferma nel suo comunicato che il telefono riceverà almeno queste due versioni software, quindi lascia intendere che ci potrebbero essere in futuro novità ancora interessanti oltre ai due aggiornamenti di sistema.

Sulla carta quindi lo Xiaomi Pocophone F1 riceverà almeno Android Q con interfaccia personalizzata MIUI 11, anche se ovviamente non sappiamo quando questo accadrà.

In conclusione, nonostante il Pocophone F1 sia uno smartphone con prezzo particolarmente aggressivo considerato l’hardware utilizzato, Xiaomi vuole mantenere elevato anche il supporto software per entusiasmare la clientela.

Questi due valori aggiunti sicuramente aiuteranno il nuovo marchio a farsi spazio nei vari mercati internazionali.

Fonte: Via Twitter

Lascia la tua opinione