Xiaomi PocoPhone F1 è ufficiale: Snapdragon 845 a partire da soli 300 dollari

Tommaso Lenci
22 Ago 2018

Lo smartphone con processore Snapdragon 845 Xiaomi PocoPhone F1 è ufficiale: avrà un prezzo di listino in Asia a partire da 300 dollari americani; più economico di così!

Xiaomi PocoPhone F1 ufficiale

Molto spesso quando associamo un moderno processore top di gamma ad uno smartphone iniziamo a parlare di prezzi di listino che superano molto facilmente i 500-600 euro.

Oggi Xiaomi ha voluto evidenziare come sia possibile produrre uno smartphone Android con chipset Snapdragon 845 (il meglio che offre il mercato per questi terminali), che avrà un prezzo di listino in Asia a partire da soli 300 dollari americani.

Stiamo parlando dello Xiaomi PocoPhone F1 che è stato ufficializzato da poche ore dall’azienda cinese e sarà commercializzato anche in Europa (e speriamo pure in Italia).

Xiaomi PocoPhone F1: ecco le principali caratteristiche

Display e design

Il nuovo telefono si presenta con un display da 6.18 pollici di diagonale in formato 18.7:9 (ha la tacca) e risoluzione FHD+ 2246 x 1080 pixel.

Il frontale del telefono manca di qualsiasi tasto fisico ed è presente un sensore ad infrarossi che permette di sbloccare il telefono tramite un avanzato riconoscimento del volto.

Il vetro davanti il display ha tecnologia Gorilla Glass, ma al momento l’azienda cinese non ha ancora svelato di quale versione si tratti.

Processore e memoria

Punto forte dello Xiaomi PocoPhone F1 è sicuramente il chipset Octa-Core top di gamma Snapdragon 845, con CPU funzionante alla frequenza massima di 2.8 Ghz e GPU Adreno 630.

Le temperature del processore e della GPU saranno sempre sotto controllo dato che il telefono utilizza una tecnologia di raffreddamento a liquido all’interno della scocca.

Lo Snapdragon 845 viene abbinato a 6-8GB di ram e a 64-128-256GB di memoria interna.

Multimedialità

A livello multimediale il PocoPhone F1 si presenta con una doppia fotocamera posteriore composta da un sensore principale da 12 megapixel e un sensore secondario da 5 megapixel.

Il sensore da 12 megapixel è il Sony IMX363 con grandezza pixel 1.4μm e apertura lenti f/1.9.

La fotocamera anteriore dedicata ai selfie ha invece un sensore da 20 megapixel con apertura lenti f/2.0, che come detto si trova all’interno della tacca e permette lo sblocco del telefono grazia al riconoscimento del volto tramite un secondo sensore ad infrarossi.

Il dispositivo è dotato anche di altoparlanti stereo: uno sul fondo (classico), mentre il secondo è l’auricolare delle chiamate.

Batteria e software

Buona deve essere anche l’autonomia, dato che lo smartphone monta una batteria interna da 4000 mAh che sfrutta la ricarica rapida a 18W, grazie alla piena compatibilità con la tecnologia Quick Charge 3.0.

Xiaomi Pocophone F1 si avvia con l’interfaccia MIUI 9.6 basata su Android Oreo, ma in realtà si tratta di una versione modificata che viene chiamata MIUI per Poco e ha qualche caratteristica diversa.

Da quello che è trapelato il telefono sarà sicuramente aggiornato ad Android Pie 9.0 con interfaccia MIUI 10 per Poco entro i prossimi 3 mesi.

Prezzi e disponibilità

Pocophone F1 sarà disponibile alla vendita in tre varianti di colore: Graphite Black, Steel Blue e Rosso Red; c‘è pure una quarta opzione chiamata Armored Edition che, a differenza degli altri modelli, ha un retro in kevlar per una migliore presa e una maggiore resistenza ai graffi.

Infine vediamo i prezzi che sono il vero punto forte del nuovo dispositivo di Xiaomi: la versione base da 6GB di ram e 64GB di rom ha un prezzo di lancio in Asia (India-Cina) pari a 300 dollari americani al cambio.

La versione con 6GB di ram e 128GB di rom sale a 345 dollari, mentre la versione con 8GB di ram e 256GB di rom arriverà a costare 430 dollari al cambio attuale.

Per quanto riguarda i prezzi internazionali (quindi per il mercato europeo) bisognerà aspettare fino al 27 agosto 2018, data in cui il telefono sarà presentato ufficialmente con tre eventi simultanei che si terranno a Parigi, Giacarta e Hong Kong.

Lascia la tua opinione