Xiaomi Redmi K50: ricarica rapida a 100W, certificazione IP68 e Snapdragon 870?

Tommaso Lenci
7 Set 2021

Il prossimo Redmi K50 di Xiaomi supporterà tecnologie da vero top di gamma: Ricarica rapida a 100W, certificazione IP68, chipset Snapdragon 870 per elencarle alcune.

Redmi K50 rumors

Giusto ieri un informatore cinese, Digital Chat Station, ha affermato l’arrivo di uno nuovo smartphone Redmi che avrebbe utilizzato il chipset Snapdragon 870.

Oggi altri rumors hanno ribadito l’arrivo di questo dispositivo che sulla carta dovrebbe prendere il nome commerciale di Redmi K50 in Cina.

Oltre al nome commerciale sono state svelate anche alcuni dettagli sulle sue presunte caratteristiche hardware principali.

Redmi K50: i primi rumors svelano alcuni dettagli principali

Da quello che è trapelato il K50 utilizzerà un display Super Amoled con frequenza di aggiornamento a 120Hz, dimensioni pari a 6,7 pollici di diagonale e risoluzione nativa FHD+.

Come abbiamo già detto il dispositivo  dovrebbe utilizzare il chipset Snapdragon 870.

E’ comunque possibile che le varianti più costose come la Pro e Ultra possano utilizzare chipset più potenti, ovvero lo Snapdragon 888 o addirittura lo Snapdragon 898.

Il Redmi K50 (che è l’entry level della gamma) dovrebbe supportare la ricarica rapida via cavo fino a 100W, un bel passo in avanti considerato che il Redmi K40 più costoso si ferma a 67W (già un ottimo livello).

Ovviamente in quest’ultimo caso non c’è ancora la certezza, quindi non fasciatevi troppo la testa: infatti i 100W potrebbero essere destinati solo alla versione più costosa.

Ma bisogna pure sottolineare che secondo l’informatore il telefono avrà la certificazione IP68 (resistente all’acqua e alla sporcizia in generale) e altoparlanti stereo simmetrici.

Lato multimedialità si prevede che il Redmi K50 utilizzi un sensore principale da 48MP, sensore che crescerebbe a 108MP per la versione più costosa (Pro o Ultra).

Molto probabilmente la serie K50 sarà commercializzata da Xiaomi solamente in Cina, ma potrebbe arrivare in Europa con il marchio Poco.

Si ripeterebbe la mossa commerciale avvenuta con il Redmi K40 che è stato rinominato in Poco F3 apportando alcuni cambiamenti estetici.

Lascia la tua opinione