Come sapere se il vostro smartphone è ancora resistente all’acqua: Water Resistance Tester ve lo dice

Tommaso Lenci
9 Lug 2021

Come fare a sapere se il vostro smartphone certificato alla resistenza all’acqua è ancora in grado di farlo? L’App Water Resistance Tester sul Play store ve lo dice.

Smartphone resistenza all'acqua app ce lo dice

Acquistare uno smartphone con certificazione IP6X con resistenza all’acqua e alla sporcizia in generale è sicuramente un valore aggiunto non da poco.

Di solito questa certificazione viene abbinata solo a dispositivi di fascia alta o top di gamma, quelli con i prezzi di vendita più elevati.

Negli ultimi tempi però la certificazione resistenza all’acqua sta diventando più comune e anche dispositivi di fascia medio-alta come il Galaxy A52 la possiedono.

Bisogna ricordare che però gli smartphone certificati IP6X potrebbero, con il passare del tempo, non essere più in grado di supportare tale certificazione.

Infatti se il dispositivo è stato riparato in maniera non corretta, o ha già qualche anno sulle spalle (quindi supera abbondantemente la garanzia ufficiale) potrebbero esserci delle problematiche nascoste.

Come fare per sapere se il vostro smartphone ha ancora la certificazione IP6X valida contro l’acqua? Usate l’App Water Resistance Tester

Sulla carta per sapere se il vostro smartphone ha ancora un’affidabile resistenza all’acqua, basterebbe immergerlo per qualche minuto e verificare che tutto continui a funzionare.

Ovviamente questo è un rischio: se la certificazione non è più garantita potreste danneggiare irreparabilmente lo smartphone.

Come fare allora per evitare di danneggiare lo smartphone e testare il telefono per capire se la certificazione è ancora possibilmente affidabile?

Ci viene in soccorso un’interessante applicazione scaricabile gratuitamente sul Google Play Store: Water Resistance Tester.

L’app è gratuita e l’unico pagamento in App è quello pari a 0,99 euro per eliminare le pubblicità.

Come funziona Water Resistance Tester?

Water Resistance Tester funziona sfruttando i dati raccolti dal sensore di pressione barometrica presente nella maggior parte dei dispositivi mobili.

L’app quando viene attivata chiede all’utente di lasciare da solo il telefono per un paio di minuti in modo da effettuare le prime rilevazioni.

Successivamente l’applicazione invita l’utente a premere su due punti specifici dello schermo: questo serve a misurare la differenza di pressione per capire se lo smartphone è ancora solido lato certificazione IP6X.

Ovviamente l’applicazione è solo una prova, che non può essere veritiera al 100%.

Lo sviluppatore infatti afferma di non garantire l’accuratezza dei risultati: quindi immergere lo smartphone nell’acqua sarà sempre a vostro rischio e pericolo.

Lascia la tua opinione