Xiaomi MI 10 Pro+ permetterà di variare alcuni parametri della GPU

Tommaso Lenci
30 Lug 2020

Il prossimo smartphone android top di gamma Xiaomi MI 10 Pro+ permetterà all’utente di modificare a propria discrezione alcuni parametri della GPU.

Xiaomi MI 10 Pro Plus rumors GPU

Pare che Xiaomi non abbia ancora finito di sfornare nuove varianti della sua gamma Mi 10.

Xiaomi MI 10 Pro Plus: una nuova modalità software permetterà di variare alcuni parametri della GPU

Sappiamo infatti che l’azienda cinese sta lavorando al nuovo MI 10 Pro+, di cui abbiamo individuato proprio pochi giorni fa il suo primo presunto Benchmark su AnTuTu.

L’elevato punteggio mostra un dispositivo che sembra essere indirizzato ai tutti i “fanatici” del Gaming in mobilità.

Nonostante lo Xiaomi Mi 10 Pro Plus utilizzerà ancora lo Snapdragon 865, e non la variante 865+, l’azienda asiatica permetterà ai suoi utenti di fare una cosa molto interessante: variare alcuni paramenti della GPU.

Nuovi rumors affermano che sul Mi 10 Pro Plus verrà installato un nuovo software chiamato Game Turbo, una modalità sviluppata da Xiaomi in partnership con Qualcomm.

La modalità Game Turbo sulla carta permetterà di aggiustare la frequenza di funzionamento della GPU e alcuni parametri quali:

  • Anti-aliasing: 1X, 2X, 4X;
  • Anisotropic filter: 1X, 2X, 4X, 8X, 16X;
  • Texture filtering: High Speed, Balanced, High Quality.

L’utente potrà variare questi valori automaticamente inserendo la modalità risparmio energetico, bilanciata, alta qualità, o eseguire la personalizzazione diretta con personalizzato.

Da ricordare che il presunto Xiaomi Mi 10 Pro Plus avrà sulla carta un display Amoled con frequenza di funzionamento a 120Hz, una fotocamera principale da 108MP e una batteria da 4500 mAh, con forse la nuova ricarica rapida che potrebbe arrivare addirittura a 120W via cavo.

Considerata la modalità Game Turbo, il nuovo Mi 10 Pro Plus potrebbe disporre anche di uno Snapdragon 865 con frequenze di funzionamento decisamente più elevate rispetto allo standard, dato l’utilizzo di un nuovo sistema di dissipazione avanzato.

Per adesso non ci resta che aspettare notizie ufficiali in merito, e di prendere tutte le informazioni attuali con il dovuto distacco emotivo.

Fonte: Via Twitter

Lascia la tua opinione