LG da l’addio agli smartphone, è la fine di un epoca: il comunicato ufficiale

Tommaso Lenci
5 Apr 2021
LG, News

LG non produrrà più smartphone: l’azienda ha rilasciato un comunicato ufficiale che svela l’addio al business mobile entro la fine di luglio 2021.

LG fine smartphone comunicato ufficiale

Vi avevamo comunicato qualche giorno fa che c’erano voci molto probabili che LG avrebbe abbandonato il settore degli smartphone.

Le voci parlavano di un comunicato ufficiale da parte dell’azienda coreana in data 5 aprile 2021.

Comunicato ufficiale: LG abbandona il business degli smartphone indicando le tempistiche e le idee per il futuro

Oggi abbiamo la certezze che effettivamente LG uscirà dal business dei dispositivi mobili: c’è il comunicato ufficiale.

Nel comunicato ufficiale si evince l’evidenzia da parte dell’azienda di abbandonare definitivamente il settore degli smartphone, infatti la decisione è stata approvata dal consiglio di amministrazione.

LG afferma che da oggi si impegnerà a rafforzare altri settori business, come quello dedicato:

  • ai componenti per veicoli elettrici,
  • ai dispositivi IoT,
  • per le case intelligenti,
  • la robotica,
  • l’intelligenza artificiale
  • le soluzioni dedicate al business-to-business.

L’azienda asiatica ha affermato che l’attuale portafoglio di smartphone già presente sul mercato continuerà ad essere venduto dai rivenditori e sarà supportato lato hardware e software per un certo periodo di tempo.

Tempo che però non viene al momento specificato e che varierà a seconda della regione di vendita.

Molto probabilmente l’azienda coreana fa riferimento alle varie garanzie legali che sono presenti nei paesi dove il bene è venduto, ed al supporto minimo lato software.

Il processo di dismissione del settore mobile verrà effettuato in maniera graduale, e tutto dovrebbe concludersi entro il 31 luglio 2021.

La società ha comunque ribadito che l’inventario dei prodotti mobili sarà supportato anche dopo tale data.

L’unico business ancorato ancora al settore mobile sarà quello dedicato alla ricerca e sviluppo per le comunicazioni, ovvero al futuro 6G.

L’azienda poi manterrà tutti i propri brevetti del settore mobile e utilizzerà le tecnologie già sviluppate per ottimizzare e migliorare i futuri prodotti del marchio.

Fonte: Notizia Ufficiale

Lascia la tua opinione