Samsung Galaxy Note 20, Galaxy S20 e S20 FE Android 12 One UI 4.0 rilasciato in Europa

Tommaso Lenci
30 Dic 2021

Samsung sta rilasciando l’aggiornamento Android 12 con ONE UI 4.0 per la gamma Galaxy Note 20 e per la gamma Galaxy S20 compreso il modello S20 FE: i dettagli.

Samsung Galaxy S20 Galaxy S20 FE e Galaxy Note 20 Android 12 aggiornamento

Ormai il treno degli aggiornamenti Android 12 con ONE UI 4.0 di Samsung sta raggiungendo sempre più dispositivi.

Vi abbiamo già segnalato i Galaxy S10, i Galaxy Tab S7 e S7+, i Galaxy Note 10, Galaxy Fold e Z Flip di recente.

Gamma Galaxy S20, S20 FE e Galaxy Note 20 aggiornamento Android 12 con ONE UI 4.0 iniziato in Europa: ecco dove

Oggi abbiamo l’ulteriore conferma che dopo i Galaxy Note 20 e i Galaxy S20 anche i Galaxy S20 FE si stanno aggiornando.

I Galaxy Note 20 e i Galaxy S20 stanno ricevendo l’aggiornamento in queste ore in Svizzera tramite la classica modalità OTA (over the air).

Non ci sono ancora dettagli sui firmware, ma è probabile che dopo una prima fase di controllo ci sarà il rilascio a livello Europeo compresa l’Italia.

Per quanto riguarda invece il Galaxy S20 FE abbiamo dettagli più concreti.

Il modello S20 FE 5G sta infatti ricevendo il nuovo aggiornamento firmware seriale G781BXXU4DUL9 in Svizzera tramite la modalità OTA (over the air).

Oltre al passaggio da Android 11 ad Android 12 vengono installate le patch di sicurezza di dicembre 2021.

Anche in quest’ultimo caso non sappiamo quando effettivamente tutti i Galaxy S20 FE 4G e 5G riceveranno la notifica di aggiornamento: potrebbero volerci ancora alcuni giorni.

Vi consigliamo quindi di tenere sotto controllo il centro aggiornamenti che trovate in impostazioni->info telefono->aggiornamenti.

Considerato che si tratta di un importante aggiornamento del sistema operativo, prima di installare il tutto vi consigliamo di:

  1. effettuare un backup completo di tutti i dati salvati sullo smartphone;
  2. liberare spazio nella memoria interna: 3-5GB basteranno
  3. effettuare la procedura di download e installazione del nuovo software solo se la batteria ha un’autonomia residua pari o superiore al 50%.

Per i più scrupolosi che vogliono il massimo delle prestazioni, potrebbe essere utile anche effettuare un reset di fabbrica dopo l’aggiornamento.

Voi avete già ricevuto l’aggiornamento? Fatecelo sapere, commentate!

Fonte: Via

Lascia la tua opinione