Samsung presenterà il primo display pieghevole in due lati la prossima settimana

Tommaso Lenci
22 Mag 2017

Il primo display al mondo che si potrà piegare completamente sarà svelato da Samsung al grande pubblico questa settimana.

Samsung Display Flessibile

Questa settimana al grande pubblico sarà presentato un nuovo display che potrebbe sulla carta rivoluzionare in futuro il mercato di molti dispositivi, sia mobili che per l’uso in ufficio e in casa.

Durante l’evento del Display Week che si terrà proprio nei prossimi giorni in California, il famoso produttore mondiale di elettronica, Samsung, dovrebbe presentare il primo display al mondo che sarà pieghevole in due lati, ovvero completamente estensibile.

Il display utilizza ancora una tecnologia OLED e viene considerato dalla stessa Samsung con il pannello più flessibile attualmente disponibile sul mercato mondiale.

Samsung mostrerà il primo display pieghevole in due lati: i dettagli

Al Display Week verrà mostrato uno specifico pannello da 9.1 pollici di diagonale che si può piegare di circa 12 mm in entrambe le direzioni, mantenendo però un alta definizione del display.

Non sappiamo ancora se si tratterà di un prodotto attualmente utilizzabile sul mercato per i consumatori finali, ma noi pensiamo che Samsung stia solo mostrando al grande pubblico i suoi progressi nella tecnologia dei display pieghevoli, per aumentare il prestigio del proprio marchio.

Ovviamente si tratta di un pannello attualmente innovativo, dato che è il primo che si può piegare in entrambi i lati, mentre precedentemente la piegatura si poteva effettuare solo un lato predefinito.

While current flexible OLED is able to be transformed in only one side, this stretchable OLED can be transformed — whether curved, bended or rolled — in both sides, above and below“.

In arrivo altri display

Durante il Display Week Samsung presenterà altri due display utilizzabili nell’immediato: uno è un display 3D OLED da 5.09 pollici di diagonale che potrebbe essere utilizzare per aumentare il livello di coinvolgimento con i dispositivi della realtà virtuale VR.

L’altro è un piccolo display da 1.96 pollici di diagonale con tecnologia LCD ad altissima risoluzione: ha infatti una risoluzione nativa Ultra HD 3840 x 2160 pixel che gli permette di ottenere un PPI di ben 2250.

Se pensiamo che un display da 5.8 pollici del Galaxy S8 ha un PPI di 570, possiamo capire molto bene le differenze.

Anche questi display in ULTRA HD saranno indirizzati sopratutto per la realtà aumentata o virtuale, ma non è detto che siano i primi tentativi di sfornare display con altissima risoluzione ma consumi sempre più bassi.

Fonte: Notizia

Lascia la tua opinione