Galaxy S8: le prestazioni dello Snapdragon 835 benchmarked

Tommaso Lenci
7 Dic 2016

Uno dei presunti prossimi processori che saranno montati sul Samsung Galaxy S8, ovvero lo Snapdragon 835 è tasto testato dal Benchmark GFXBench: i risultati.

Galaxy S8 e Snapdragon 835

Non molto tempo fa Qualcomm ha annunciato che il suo prossimo chipset Top di gamma per il 2017, ovvero lo Snapdragon 835 aveva iniziato una prima fase di produzione di sample destinati al consumatori finali.

Il chipset in questione vede il ritorno di Qualcomm all’architettura Octa-Core per i dispositivi top di gamma, e l’utilizzo del processo produttivo a 10nm grazie alle fonderie di Samsung.

Samsung Galaxy S8 e chipset Snapdragon 835: il primo Benchmark del chipset?

I primi smartphone top di gamma che utilizzeranno lo Snapdragon 835 dovrebbero essere il prossimo top di gamma di Samsung, il Galaxy S8, e con buona probabilità anche lo Xiaomi Mi 6 secondo quanto riportato dall’esperto del settore Keving Wong.

Anche se attualmente non è possibile capire le piene potenzialità hardware del nuovo Snapdragon 835 che avrà un architettura Octa-Core con CPU funzionanti alla frequenza massima di 2,2 Ghz, il Benchmark GFXBench ci ha dato qualche notizia in più.

Infatti secondo un recente test su GFxBench lo Snapdragon 835 che sarà utilizzato sul Galaxy S8 (oltre alla variante con chipset Exynos) utilizza una GPU, la Adreno 540 che garantirà prestazioni decisamente superiori all‘Adreno 530 utilizzata sullo Snapdragon 821.

I risultati parlano infatti di valori di un 30% più elevati per la GPU rispetto a quella della generazione precedente, che attualmente è il meglio che Qualcomm propone sul mercato mobile.

Nuovo test su AnTuTu

Aggiornamento: Un test su AnTuTu ha svelato che lo Snapdragon 835, ovviamente non è detto che sia stato su un Galaxy S8, è riuscito ad ottenere un punteggio complessivo di ben 181.244.

Quest’ultimo ha quindi superato il chipset A10 dell’iPhone 7 che raggiunge i 172.644 punti.

Inoltre l’utilizzo del processo produttivo a 10nm dello Snapdragon 835 migliorerà l’autonomia generale dei dispositivi che l’utilizzeranno.

Quest’ultimo chipset infatti consumerà di meno rispetto ai precedenti chipset sviluppati con processo produttivo a 14nm.

Se già esperti del settore hanno notato differenze in positivo nel consumo energetico con il passaggio dallo Snapdragon 820 alla versione 821, con lo Snapdragon 835 le differenze in questo campo saranno anche superiori.

Ma il Samsung Galaxy S8 non avrà solo un chipset più potente: rumors recenti affermano che potrebbe avere il display più bello di sempre: ecco il perché nel LINK del nostro precedente articolo.

Lascia la tua opinione