WhatsApp Beta per Android: sblocco tramite impronte digitali

Tommaso Lenci
14 Ago 2019

WhatsApp Beta per il sistema operativo Android ha implementato il supporto che permette lo sblocco tramite impronte digitali dei contenuti nelle chat.

WhatsApp per Android supporto accesso tramite impronte digitali

A febbraio di quest’anno gli ingegneri informatici di WhatsApp hanno aggiunto uno screen-lock che permetteva agli utenti di Apple IOS di visualizzare i contenuti previa autenticazione tramite il Touch ID.

Dopo qualche mese finalmente tale novità è stata implementata nella versione Beta destinata al sistema operativo Android.

WhatsApp Beta per Android: è stato aggiunto il supporto allo sblocco tramite impronte digitali

Al momento la versione Beta 2.19.221 presenta una nuova opzione nel menù che trovate nella sezione “Privacy” e poi nel sotto menù “Fingerprint lock“.

Appena mettete la spunta sull’opzione in questione, dovrete autenticarvi tramite la vostra impronta digitale registrata per continuare ad utilizzare l’applicazione e vedere i contenuti in essa salvati.

Ci sono poi alcune personalizzazioni del blocco che sono sicuramente molto utili.

L’utente infatti potrà decidere un timer predefinito per il blocco automatico dell’applicazione, sia che quest’ultima venga o meno utilizzata.

Durante il periodo del timer l’applicazione rimarrà quindi sempre sbloccata e non sarà necessario ri-effettuare l’autenticazione.

Se invece non impostiamo il timer, ma l’opzione “immediatamente” l’utente dovrà autenticarsi tutte le volte che apre l’app, anche se abbiamo già fatto quest’operazione una o più volte durante la giornata.

Nella stessa sezione delle impostazioni si può anche attivare o disattivare la visualizzazione del contenuto dei messaggi ed eventualmente il nome del mittente nelle notifiche.

Se viene usato il widget WhatsApp nel caso sia abilitato il blocco impronte digitali, il widget non mostrerà nulla perché il contenuto è nascosto come impostazione predefinita.

Anche se WhatsApp rimane bloccato, l’utente sarà sempre in grado di rispondere alla chiamate.

Tutti i dati biometrici delle vostre impronte digitali utilizzano le API ufficiali di Android, quindi quest’ultime informazioni non saranno mai inviate a Facebook.

Va comunque detto che anche se viene installata la versione Beta 2.19.221 per Android non è certo che tutti gli utenti possano accedere a questa nuova funzionalità, poiché quest’ultima potrebbe essere collegata anche a uno switch lato server di Facebook.

Potete comunque provarla scaricando il file APK da questo LINK.

Per il momento non sappiamo quando Facebook rilascerà una versione “finale” con lo sblocco tramite impronte digitali per WhatsApp su Android.

Fonte: Via

Lascia la tua opinione